E’ la giornata dello Stone Five Fasano. Dalla prima in casa, al derby, fino ad arrivare alla presentazione della compagine biancazzurra. Oggi bisogna tirarsi a lucido, cercare di dare il meglio e provare ad alzare l’asticella, perché dopo il risultato storico dell’esordio, bissare contro  l’Italcave Statte sarebbe magnifico.
Importante iniziare bene e con i tre punti – ha detto una raggiante Tonia Di Turi –. Il mese di preparazione è stato duro intenso e iniziare in questo modo è una grande botta di autostima. Felice per la vittoria e per il goal. Speriamo di migliorare, sempre”.
Tre punti domenica scorsa contro la Ternana che lotterà per il vertice, ora uno scontro di fuoco che potrebbe lanciare le ragazze di mister Monopoli che, come ribadito per tutto il precampionato, hanno saputo fare gruppo, unendosi settimana dopo settimana, allenamento dopo allenamento e facendo leva sul coraggio,entusiasmo e forza d’animo.
Abbiamo creato un gran gruppo sin qui, nello spogliatoio ci siamo ripromesse di dare sempre il massimo, non ponendoci limiti. Così andremo avanti”, ha continuato Tonia Di Turi, tra le più attive sia nel precampionato, che nella prima gara della stagione, in cui è andata in rete.
Alle 17.30 al Salvemini di Fasano, l’esordio casalingo del 2017/2018, davanti ai sostenitori dello Stone Five che quest’anno potranno recitare un ruolo determinante nella cavalcata della squadra fasanese, in un campionato ostico e complesso come quello di quest’anno.
Squadra ridotta all’osso, fuori ancora Gabi Pasinato, non saranno della gara neanche Pia Gomez e Carol Cenedese, oltre che Laura Gelsomino che salterà questo derby, ma fare risultato adesso vorrebbe dire, poter giocare con più tranquillità e serenità le gare future, con una rotazione più ampia che potrebbe permettere allo Stone Five di rischiare e perché no anche sognare.
Aspettiamo a braccia aperte le nuove arrivate, si stanno integrando bene e sono sicura che arricchiranno il gruppo – ha concluso Di Turi -. Non vediamo l’ora di averle a disposizione nelle gare ufficiali. Obiettivo? Arrivare il più lontano possibile”.
La sfida è lanciata, anche questa gara sarà dura, ma nulla è impossibile, neanche oggi!